sannioshire, stralci a tutto campo

I vini del Sannio per Ais e Fis: i premi di Vitae e Bibenda

Ora che anche Bibenda è stata presentata, con tanto di cena ipergalattica firmata Gianfranco Vissani, posso finalmente concludere il discorso sui vini del Sannio premiati nelle principali guide 2017 e soffermarmi brevemente sui riconoscimenti assegnati da Ais* e Fis ai vini della provincia di Benevento.

Vitae 2017 e Bibenda 2017

Dovrà ricredersi chi pensava di aver visto tutto con i soliti 4 “tre bicchieri” del Gambero Rosso, perché Vitae e Bibenda hanno fatto anche meglio – o peggio, dipende dai punti di vista 😉 – premiando sin dal 2010 quasi sempre gli stessi vini, anche dopo il divorzio ufficiale tra Ais e Fis.

Le uniche eccezioni sono di Bibenda. Nel 2015 (l’anno della scissione) ci scappa un secondo 5 grappoli, mentre nell’edizione 2017 sarà che quest’anno la Fis ha curato i seminari di Vinestate** – per la prima volta il massimo riconoscimento va ad un vino da uve falanghina, peraltro targato Beneventano IGT.

Bravi tutti, eh! Ma un po’ di fantasia noo?? 😀

* sono diplomato Ais, ma non più socio da alcuni anni.

** la tradizionale rassegna sull’Aglianico del Taburno che si svolge a Torrecuso.

Guarda anche qui:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.