sannioshire, stralci a tutto campo

Vini DOC e IGT del Sannio: le proposte di modifica ai disciplinari

Nella conferenza stampa dello scorso 15 maggio, il Consorzio “Samnium” (sito) ha illustrato le proposte di modifica ai disciplinari di produzione dei vini DOC e IGT del Sannio che potrebbero condurre ben presto all’ottenimento dell’ambita Denominazione di Origine Controllata e Garantita ‘Aglianico del Taburno’ e all’istituzione della nuova Denominazione di Origine Controllata ‘Falanghina del Sannio’.
L’Aglianico del Taburno diventerebbe, quindi, la prima DOCG del Sannio con la prospettiva di ritagliarsi una buona fetta di mercato, avendo dalla sua un ottimo rapporto qualità/prezzo rispetto all’altra DOCG campana che si ottiene dall’aglianico, il Taurasi.
La nuova denominazione ‘Falanghina del Sannio’ prevederebbe, invece, quattro sottozone rappresentate dalle attuali DOC che non confluirebbero nella nuova denominazione ‘Sannio’, ovvero: Guardiolo, Solopaca, Sant’Agata dei Goti e Taburno. Con indiscussi vantaggi per il consumatore che si troverebbe a poter operare una scelta più definita, tra le sole tipologie di falanghina del Sannio e dei Campi Flegrei.
Come ha giustamente sottolineato Luciano Pignataro nell’articolo apparso sul suo wine-blog (vai), si intravvede all’orizzonte una vera e propria svolta nel panorama della produzione vinicola del Sannio beneventano. In quest’altro articolo, le altre modifiche ai disciplinari (vai).
Viva Il Sannio!

Guarda anche qui:

(3) Commenti

  1. Raffaele Pingue dice:

    finalmente si sono decisi a creare una certificazione di qualità!! Speriamo bene che qusto sia un passo che porti altre nuove importanti notizie e sviluppi.

  2. Alessandro Marra dice:

    Lo spero anch'io…
    Credo che l'Aglianico del Taburno potrebbe conquistarsi con la DOCG una bella fetta di mercato perchè ha un ottimo rapporto qualità/prezzo, sempre che non lievitino i prezzi…

  3. Alessandro Marra dice:

    E così pure fare un'unica DOC per la Falanghina potrebbe sicuramente agevolare i prodotti di zone meno conosciute al grande pubblico ma comunque di grande qualità. Penso alle tue parti per esempio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.