cosa succede..., da nord a sud, sannioshire

VinEstate a Torrecuso

Al via il 2 settembre la trentaseiesima edizione di VinEstate, la rassegna dedicata all’aglianico del Taburno che si svolge ogni anno a Torrecuso, in provincia di Benevento.
La manifestazione – organizzata dal comitato Vinestate con la collaborazione del Comune di Torrecuso e il patrocinio delle Istituzioni Locali e della Scuola del Gusto – vedrà la partecipazione di 21 aziende vitivinicole: Cantina del Taburno, Cantine Iannella Antonio, Cantine Tora, Caputalbus, Caudium Vini, Cav. Mennato Falluto, Fattoria La Rivolta, Fontanavecchia, I Colli del Sannio, Il Poggio, “La Dormiente” di Ariano Agnese, Nifo Sarrapochiello, Ocone – Agricola Del Monte, Ocone Giovanni, Taburni Domus, Terre d’Aglianico, Terre Longobarde, Torre a Oriente, Torre dei Chiusi, Torre del Pagus e Torre Varano.
La locandina della XXXVI edizione
Il tema dell’edizione 2010 sarà “vino & sostenibilità”: ridotto impatto ambientale, consumo responsabile e consapevole per diffondere la cultura del bere bene nonché i valori culturali del vino e dei suoi territori.
Al solito molto ricco il programma che prevede fino al 5 settembre convegni ed incontri, mostra-mercato, degustazioni e laboratori sensoriali (clicca qui per consultarlo). Segnalo, in particolare, i tre laboratori sensoriali a cura della condotta Slow Food Taburno: “fruttato & floreale” – viaggio attraverso i profumi dei vini del Taburno (3 settembre, ore 19), “fruttato & speziato “ – viaggio attraverso i profumi dei vini del Taburno (4 settembre – ore 20) e “formaglianico” – viaggio attraverso i sapori dei vini e dei formaggi del Taburno (5 settembre – ore 19).
Per altre informazioni:
tel. 0824/889719
cell. 338/8539289
Completa il programma il percorso turistico “Andar per Vigne” organizzato in collaborazione con Percorsidivino.it che vi riporto sotto.
 
 
La vigna, il vigneto sono quanto di più caro per contadini e viticoltori, che giunti al momento della vendemmia, sofforno a volte per il distacco dei frutti e il loro “pestaggio”.

L’approccio con un vino è secondo noi imprescindibile dalla conoscenza del territorio in cui si realizza, non fosse altro che per capirlo fino in fondo, giustificarne alcune schiettezze o comprenderne la timidezza e il lento svelarsi.

Per scoprire l’aspetto emozionale dell’Aglianico del Taburno, le peculiarità della Falanghina beneventana, bisogna passeggiare per i suoi vigneti, ascoltare i racconti dei contadini e delle contadine che li allevano, immergersi nell’entusiasmo di chi con ansia vi osserva mentre degustate il suo vino, risultato di scelte difficili alle prese col tempo, la natura, i mercati.

Andar per Vigne” è un percorso permanente, una porta sempre aperta su una delle zone più intensamente vitate della Campania, il Sannio. Guidati dai vignaioli o agronomi della in pochi giorni i vigneti, i vini e gli autori di questo prezioso prodotto dell’agricoltura

In occasione di Vinestate 2010, ma manifestazione in programma a Torrecuso dal 3 al 5 settembre proponiamo un programma di passeggiate nei vigneti sabato 4 settembre (ore 16.30) e domenica 5 settembre (ore 10.30 e 16.30) e pacchetti week-end con uno o due pernottamenti (clicca qui per maggiori informazioni).

Percorsi di vinodi Moonlight Travel S.a.s.
C.so Umberto I, 108 -82032 Cerreto Sannita (Benevento)
Tel. 0824816670 – fax 0824860088

Guarda anche qui:

(1) Commento

  1. Gutturnio dice:

    "L’approccio con un vino è secondo noi imprescindibile dalla conoscenza del territorio in cui si realizza"

    Parole sante, condivisibili al 100%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.