dalla germania, etichette dal mondo

Ürziger Würzgarten Riesling Auslese 1976, Benedict Loosen-Erben

Era maggio e su queste paginette si parlava di Mosel-Saar-Ruwer e di riesling. Più precisamente, dell’Urziger Würzgarten millesimo 1985 di Reinhold Oster  (eccolo qui).

Provate a immaginare la curiosità quando, a distanza di pochi mesi, ho avvistato quest’altro Auslese: stesso vigneto (il celebre giardino delle spezie) nella località di Ürzig, altro produttore (Benedict Loosen-Erben), altro millesimo (1976). Non solo. Grazie al pazientissimo Martin Kerpen, incontrato la scorsa settimana a Milano durante il banco d’assaggio organizzato dalla Camera di Commercio italo-tedesca, c’ho pure capito qualcosina in più. Forse.

Che il Wurzgarten, per dire, è un vigneto che si estende per oltre 50 ettari, con pendenze da schiattare al solo pensiero, suoli ricchi di ferro e di ardesie rosse (che trattengono il calore dei raggi solari e favoriscono così la maturazione delle uve); che i vini che vi si ottengono sono generalmente più aromatici ma anche più scontrosi in gioventù. Speziati e molto minerali, claro. 😉

riesling,riesling mosella,vini mosella,riesling mosel,riesling benedict loosen-erben,benedict loosen-erben,vini germania

Colore dorato insolitamente scuro se ripenso al pallido 1985 di Oster. Non solo questione di età, mi dicono (thanks to Fabio Cagnetti aka @slowriot81): la 1976 è stata una grande annata di botrite. Di qui un nettare considerevolmente più denso con un profilo aromatico di grande ricchezza e complessità: il fieno, il cherosene, l’anice, il mandarino e, ancora, il pompelmo. In chiusura, la frutta secca e i canditi, il cedro e – azzarderei – un che di affumicato.

Sorso ricco ma scorrevole, con zucchero, sale e acidità ormai in (quasi) perfetto equilibrio e un lungo sospiro finale. A bicchiere vuoto.

Guarda anche qui:

(2) Commenti

  1. L’unica cosa imbarazzante sono le etichette.
    Peggiori di quelle francesi.
    W il riesling.

    1. Hanno il loro fascino, mettiamola così 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.