Pater Nobilis, l’aglianico targato 2006 di Villa Diamante

È impossibile parlare di Antoine Gaita e di Villa Diamante senza citare il pluridecorato Vigna della Congregazione, uno dei Fiano di Avellino più buoni in circolazione [provare per credere] 😉 Eppure, la novità (?) in rosso dell’azienda di contrada Toppole* in Montefredane merita attenzione.

Il Pater Nobilis 2006 è un aglianico in purezza. Le uve sono quelle di una vecchia vigna che si trova -se non ho capito male- a Paternopoli; 24 mesi di maturazione in barrique nuove, non vorrei sbagliarmi, per quella che deve essere stata la prima annata in assoluto [ma non ci prendo quasi mai]. 🙂

 photo D132F5F0-6D40-48F9-A508-6DFB04150E29-1963-0000010AD392AB9E_zpsca50455d.jpg

Un rosso -oserei dire- “francofono”, che non m’è dispiaciuto per l’eleganza del bouquet e del sorso, ben più composto e aggraziato (parlo dei tannini, soprattutto) di altri vini della stessa tipologia. Sotto c’è una grande materia, e poi non mancano sale e freschezza.

Giusto una segnalazione ché il mio è stato un assaggio di quelli random: bevuto al calice durante la mia recente tappa all’Oasis di Vallesaccarda sul maiale bianco, papaccelle all’aceto, alloro, mosto cotto di aglianico e composta di arance amare.

Villa Diamante
via Toppole, 16 – Montefredane (Av)
tel. +39 0825 670014

* vi starete chiedendo cosa significhi “toppole”. Ecco, provate a passeggiare con Antoine nella “Vigna della Congregazione” in una giornata di pioggia, poi ne riparliamo. 😉

Guarda anche qui:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.