Passito Falanghina Beneventano IGT, Cantine Tora

Col senno di poi, e a voler fare il figo, lo avrei forse stappato su una bella tavolozza di formaggi invece che su una crostata di frutta (come in effetti è stato) o magari su una cheesecake, ma invoco le attenuanti generiche 😀 perché non sapevo proprio nulla del Passito di Cantine Tora e quel poco che posso dirvi ora lo leggo in controetichetta: «14 gradi, falanghina in purezza, raccolta a fine ottobre e appassimento delle uve su graticci, fermentazione senza vinacce in barrique per 3 mesi, invecchiamento per 12 mesi in barrique e altri 6 mesi in bottiglia».

A conti fatti, però, un (altro) vino “centrato” per la giovane azienda dei fratelli Tora [fratelli Rillo. Ops, mi è scappato un “Tora” in più!da Torrecuso e un’altra dimostrazione -se mai ve ne fosse stato ancora bisogno- che la falanghina ha un (altro) grosso pregio che si chiama versatilitàCavoli, dico sempre le stesse cose. 😀

 photo 44797208-E290-4849-97B6-483A024FEEBD_zpsmwzityly.jpg

Il colore dorato anticipa alcuni dei temi nel bicchiere: la ricchezza e l’alcolicità, per dire. Riconoscerei la pera matura, la frutta secca e il miele di castagno; c’è anche una lieve pungenza eterea/erbacea a dare maggiore complessità al tutto. Il sorso è caldo (sono 14 i gradi) e intenso, abbastanza scorrevole e direi pure piuttosto coerente con l’olfatto. Finisce anche bene, eh.

A scaffale per 14 europei e mezzo.

Cantine Tora
località Tora – Torrecuso (BN)
tel +39 0824 872406
fax +39 0824 872406
mail info@cantinetora.it

Guarda anche qui:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.