I Sangiovese di Montevertine

Sarà vero che “paese che vai, sangiovese* che trovi“, ma la capacità di mettere a proprio agio tutti (o quasi) mi pare sia virtù comune ai Sangiovese di ogni razza. Sicuramente adatti al lungo invecchiamento, i vini che si ottengono dal vitigno principe della Toscana sono buonissimi anche da giovani e, in generale, sanno (e fanno) stare bene a tavola. […]

Tiezzi e il Rosso di Montalcino Poggio Cerrino 2011

Che bello aver ritrovato questo Rosso di Montalcino alcuni mesi dopo il primo incontro -del tutto casuale- in quel di Milano e -soprattutto- la puntatina a Montalcino di fine duemiladodici (peccato solo non ci sia stato il tempo di visitare anche l’azienda di Enzo Tiezzi). Se non ho capito male, Poggio Cerrino è soltanto uno dei due poderi di proprietà dei Tiezzi; […]

Un (altro) duro colpo per Montalcino

Il fatto (gravissimo) denunciato da Gianfranco Soldera e dalla sua famiglia va ben al di là del (pur ingente) danno economico: i 600 e passa ettolitri di vino atto a divenire Brunello di Montalcino buttati nelle fognature (leggi qui) sono un colpo al cuore anche per il territorio e per la stessa denominazione, nuovamente sotto i riflettori dopo Brunellopoli. Non […]

Due Capatosta a Poggio Argentiera

Lontani e diversi. Due vini lontani appena 8 vendemmie ma così diversi nell’impostazione da lasciar pensare a una distanza ben più grande: sono i Capatosta di Poggio Argentiera che ho assaggiato di recente* a Milano e per i quali vorrei giusto spendere qualche parola, rimandando a questo post di Paolo Rossi per qualche dettaglio in più. Il 2001 – diciamolo subito – […]

keep looking »