Fiano di Avellino, il 2016 di Ciro Picariello

È diventata ormai una piacevole abitudine, quella di passare da Ciro Picariello a Summonte per farsi una primissima idea dei vini ancora in vasca. Come quello che lo ha preceduto (qui l’assaggio in anteprima del Fiano di Avellino 2015), il 2016 è stato un millesimo piuttosto complicato, che ha fatto registrare un calo della produzione, a seconda […]

Ciro Picariello, Fiano di Avellino 2015

Parla Ciro Picariello: «oh! Io questa 2015 non l’ho mica capita ancora. Annata balorda. Strana, strana proprio». Dopo una repentina concentrazione degli zuccheri, l’acidità ha cominciato a scendere. Il risultato? Raccolta anticipata al 5 settembre, complice una grandinata nei primi giorni del mese, per le uve generalmente utilizzate per la selezione Ciro 906 (che non sarà prodotta nel […]

Fiano di Avellino “Clos d’Haut” 2013, Villa Diamante

In un articolo pubblicato nei giorni scorsi sul suo sito internet, con annessa short list di vini italioti da tenere assolutamente in cantina*, Jancis Robinson ha invitato i produttori italiani a dimenticare i colleghi francesi. Partendo dalle esternazioni del premier Matteo Renzi circa la presunta superiorità del vino italiano rispetto a quello francese e rimarcando, pur tuttavia, come il prezzo non sia […]

Ciao, Antoine

Quel poco che conoscevo Antoine Gaita era stato grazie ai suoi vini e a quel fuoriclasse del Vigna della Congregazione, uno dei primi cru di Fiano di Avellino. Avevo saputo da poco, per vie traverse, della sua malattia ed è per questo che la nuova visita a Villa Diamante era saltata. L’ultima volta lì, in contrada Toppole a Montefredane, era maggio 2011. […]

keep looking »