Pubblicato il 13 Agosto 2015 | 1 Commento

Piazzetta Annunziata è in una posizione privilegiata, ai piedi del “muraglione”*, appena oltre la curva a gomito stile gran premio di Montecarlo che da viale Libertà conduce dritto al “vialone”, al secolo via Gaetano Longo. Si trova giusto all’ingresso del paese vecchio, della Paduli che fu prima del terremoto dell’Ottanta, all’angolo di via Roma, più trafficata di passi allora che non oggi.

 photo D4F18260-5C78-4FC0-8AD5-03C5AA14B2EC_zpsbt6tkgc0.jpg

Dei miei amici Irene e Gianluca [collega sommelier quasi “redenta”, lei – “redento” già da un po’, lui] 😀 conosco la competenza e la passione che ci vogliono come il pane (ops, come il vino) in questo mondo. Sono parte al 50% del progetto de Il Profumo del mosto selvatico, locale un po’ enoteca e un po’ gastronomia, che ha aperto i battenti soltanto alcuni giorni fa, proprio a piazzetta Annunziata.

Una vera e propria benedizione per il sottoscritto (ma non solo), ritornato più o meno stabilmente al paesello dopo la lunga parentesi milanese, ché da queste parti si fa fatica a trovare un posto che ambisca a fare cultura, ancor prima che proposta enogastronomica.

Andate a trovarli, poi mi direte. Starete bene, spenderete il giusto e farete felice la testa e la panza, potendo scegliere di consumare tutto, dico tutto, quel che di buono può offrire la casa: vini e selezioni, dice il sottotitolo.

Da parte mia, con gli auguri di tanta fortuna a tutta la squadra, un meritato bravi bravi! per il lavoro serio e meticoloso di ricerca, dentro e fuori il territorio, che è stato e che sarà.

A voi che leggete, invece: se passate fate un fischio, eh! 😉

Il profumo del mosto selvatico
piazzetta Annunziata, 2
82020 Paduli (BN)
cell. 366/1705675
www.facebook.com/profumodelmostoselvatico
aperto tutti i giorni dalle 19.00 in poi, la domenica anche per l’aperitivo dalle 11 in avanti.

* è il muro di cinta del giardino (oggi villa comunale) del Palazzo Ducale di Paduli (a lungo sede del Comune).

[credits Il Profumo del mosto selvatico]

Guarda anche qui:

Commenti

One Response to “Il profumo del mosto selvatico”

  1. Jancis Robinson, comprate vini italiani! — stralci di vite : stralci di vite
    Maggio 3rd, 2016 @ 00:24

    […] Pensavo appunto a come si possa (ancora) spendere bene per certi (grandi) vini italiani, mentre bevevo il Fiano di Avellino Clos d’Haut 2013 di Villa Diamante, giusto qualche sera fa a Il Profumo del Mosto Selvatico. […]

Lascia un commento