Pubblicato il 2 Novembre 2011 | 1 Commento

Decido per il secondo anno consecutivo di andare a “I vini del Veneto“, collaudato banco d’assaggio organizzato da GoWine a Milano, nonostante lo scarso feeling con i vini veneti, solo in parte compensato dalla passione per il Soave. Me ne torno letteralmente fulminato da un’azienda padovana. Come l’anno scorso, quando mi erano piaciuti assai i vini de Il Mottolo e, in particolare, il Colli Euganei Fior d’Arancio Passito Vigna del Pozzo 2008 di cui già parlai qui (gioisco al pensiero che l’unica bottiglia che riposa nella mia cantina è ancora lì al suo posto).

Stessa località dei Colli Euganei, Baone: è qui che Maria Gioia Rosellini si è stabilita con il marito e i figli dopo circa trent’anni di vita cittadina; è qui che ha rimesso a nuovo Ca’ Orologio, oggi agriturismo di charme e azienda agricola (prima vendemmia nel 2002) con una produzione annua tra le 24 e le 27 mila bottiglie.

relogio,calaone,maria gioia rosellini,ca' orologio,vini veneto,carmenere,cabernet franc,cabernet sauvignon,vini baone,vini ca' orologio

Per avere un’idea del personaggio, a mio avviso, basta leggere qui quello che è un vero e proprio manifesto di vita (da vigneron). Per avere un’idea dei suoi vini, tocca assaggiarli, claro. Cominciate pure dal bianco Salaróla (l’annata non me la ricordo) uvaggio di tocai, moscato e riesling renano e proseguite con il Calaone 2008 (11 mila bottiglie – € 13,5), uvaggio di merlot (60%), cabernet franc e cabernet sauvignon (30-35%) e barbera – impiantata nel 1973 – o, in alternativa, carmenere (5-10%).

Che poi, però, il mio preferito è il Relógio 2009: carmenere (80%) e cabernet franc (20%). Un rosso dall’anima terrosa e fruttata al tempo stesso, che ben rappresenta l’azienda e la Casa Relógio, ovvero la vecchia Uliveria di Ca’ Relogio (così chiamata perché un tempo, tra le viti, c’erano gli ulivi). Circa 4 mila bottiglie sullo scaffale da questo novembre a 21 europei. Quindici gradi e non sentirli affatto, ecco.

Azienda Agricola Ca’ Orologio
tel. +39 0429 50099
fax +39 0429 610875
cell. +39 336 376100
caorologio@tin.it

www.caorologio.com

Guarda anche qui:

Commenti

One Response to “Maria Gioia Rosellini e Ca’ Orologio: il sogno di un ritorno alla vita di campagna”

  1. Il vino esclusivo (?!?) e la controetichetta che hai sempre desiderato : stralci di vite
    Novembre 4th, 2011 @ 10:09

    […] mai sentito parlare dei c.d. vini parlanti? O, più semplicemente, esemplari come quello in foto (che è poi la controetichetta del Relógio 2009 di Ca’ Orologio di cui ho parlato qui) che ti dicono tutti o quasi. Luna […]

Lascia un commento