Susucaru: più o meno rosato, maledettamente buono

Dovessi andare un giorno, spero presto, sull’Etna, non avrei dubbi e una puntatina da Frank Cornelissen vedrei proprio di farla. Il personaggio è di quelli che vale la pena conoscere ed io apprezzo i suoi vini molto più che un tempo. Cambiato io? Cambiati loro? Boh, forse un po’ tutte e due le cose. Eviterei, […]

keep looking »